CARATTERISTICHE FISICHE ED ORGANOLETTICHE:
Colore: rosso rubino.
Profumo: avvolgente e penetrante di frutti di bosco, lunga persistenza aromatica.
Gusto: armonico, rotondo, persistente.

TEMPERATURA CONSIGLIATA: 16°C

ABBINAMENTI GASTRONOMICI:
carni bianche, arrosti e formaggi non piccanti.

DATI TECNICI

Vitigno: Syrah 100%

Provenienza: Contrada Virzì, Monreale, Palermo
Foglio di Mappa 142

Esposizione: Nord-Ovest

Altimetria: 250 s.l.m.

Terreni: A granulometria sabbiosa-argillosa

Allevamento: Spalliera Guyot semplice

Densità d'impianto: 5.000 piante/ettaro

Anno d'impianto: 2000

Vendemmia: Metà Settembre

Resa: 70 ettolitri/ettaro

Vinificazione e affinamento: Fermentazione spontanea da pied de cuve delle nostre uve in assenza di solforosa, in vasca di cemento. Macerazione fino a 8 giorni a temperatura controllata.

Invecchiamento: 1 anno in vasca di cemento e 6 mesi in bottiglia

Capacità: 75 cl. - 150 cl.

  • Le mie riflessioni
  • Premi

È il primo dei tre Syrah che produciamo, quindi lo considero il biglietto da visita dell'Azienda ne produciamo 55.000 bottiglie.

Questa bottiglia di Syrah, negli ultimi anni, ha cambiato etichetta, qualcuno dice troppe volte, ma ora, penso, grafico permettendo, dovrebbe avere la sua definitiva.

Concettualmente lo considero un vino da wine bar, da aperitivo, da bere comunque non come unica bottiglia della serata.

Le uve provengono da tre appezzamenti diversi, altezze diverse ed esposizioni diverse e vendemmiato in tre periodi, proprio per conferire aromi di frutta fresca integrati su una buona struttura che gli danno quelle caratteristiche di vino fresco che si può bere anche a 16° di temperatura.

Per questo vino vale lo stesso principio del Nero d'Avola, è il rosso che produciamo di più e quindi l'attenzione è massima proprio perché verrà bevuto da più persone.

Le uve prima della vinificazione vengono raffreddate, l'estrazione del colore quindi avviene a freddo e solo poi comincerà la fermentazione con le bucce per un periodo variabile tra 4 e 8 giorni, così da non avere una eccessiva estrazione di tannini che per la tipologia di questo vino non servono.

Se il Don Pietro bianco lo si può definire un vino da pic-nic, penso proprio che questo rosso ha lo stesso concetto e quindi, idealmente, va bevuto all'aria aperta.

  • Wine Spectator magazine (October 31, 2014) - Alhambra Syrah 2012 - 86 Points
  • Wine Spectator magazine (October 31, 2014) - Syrah 2010 - 85 Points
  • Wine Enthusiast 03-2013 - Syrah 2010 - 88 Points **Best Buy**