Il blog di Francesco Spadafora

30
Dic
2013
Udite Udite, siete stupiti ?
Udite Udite, siete stupiti ?
Spero così di giustificare la categoria maschile per le gaffe di Capodanno !!!

 

di Marco Sciortino -
Quando un uomo ha a che fare con una donna ragiona di meno. Non lo dice una canzone. A sbilanciarsi è uno studio olandese, pubblicato sugli Archives of Sexual Behavior. Sembra che negli uomini eterosessuali si verifichi un calo nelle prestazioni cognitive ogniqualvolta avvenga un’interazione con una donna. L’obiettivo sarebbe quello di portare al minimo il rischio di perdere una opportunità di accoppiamento, investendo le risorse cognitive nelle interazioni con l’altro sesso. Questo fenomeno però non si verificherebbe nelle donne quando devono interagire con degli uomini.

 

Risultati sorprendenti: addirittura il fenomeno è stato registrato anche con la sola anticipazione mentale dell’incontro con l’altro sesso, cioè il fatto che un uomo si aspetti di dovere (o poter) parlare con una donna. Anche se lei non è altro che un nome sullo schermo di un computer. E quindi chat o Facebook: l’importante non è la presenza di una donna, ma la sensazione che si abbia a che fare con una donna.

 

Il declino cognitivo potrebbe anche essere causato o aggravato dagli effetti del testosterone, o dalla socializzazione tipica maschi. Tutto questo perché una parte delle risorse mentali sono impegnate allo scopo di fare buona impressione.
Francesco Spadafora

 

Commenti (0)